La casa editrice Kurumuny su Rai 2 con il libro di Rita Picchi “Donne – viaggio in sette film”

Doppio appuntamento televisivo su Rai2 per il libro di Rita Picchi, “Donne viaggio in sette film”, edito di recente da Kurumuny. Venerdì 18 maggio (in coda al TG2 delle 18.15) e sabato 19 maggio (in coda a Mizar, in onda all’una di notte, visibile in seguito all’indirizzo http://www.tg2.rai.it/dl/tg2/RUBRICHE/PublishingBlock-4d179a82-04c1-4164-856b-2afc28c38206.html). Il libro affronta, attraverso la chiama innovativa della narrazione cinematografica, questioni estremamente dolorose che toccano da vicino la vita di molte donne, questioni per intenderci che normalmente apprendiamo solo dalle pagine di cronaca nera. I servizi, a cura di Cinzia Terlizzi, sono realizzati per la rubrica di cinema del TG2. Il libro verrà inoltre presentato a Roma il 31 maggio prossimo alle ore 18,00, nella prestigiosa sede della Casa Internazionale delle Donne (Via della Lungara, 19), con Adele Cambria e Cristina Piccino, in quell’occasione l’attrice Raffaela Azim parteciperà alla presentazione e leggerà alcune pagine di “Donne viaggio in sette film”.

Sette film, sette personaggi femminili con una caratteristica comune: queste donne sono delle guerriere. Sette creature così forti da acquistare vita propria uscendo dai confini della pellicola per entrare nel nostro immaginario: una suggestione che ci invade, una specie di totale immersione in volti, colori, paesaggi. Un lavoro intenso e raffinato che apre una finestra sull’universo femminile, racconta le donne, le loro difficoltà, ma anche il loro coraggio e la loro forza d’animo. L’autrice infatti affronta temi come le mutilazioni genitali (Moolaadé di Sembène Ousmane), lo stupro (Le chaos di Youssef Chahine), l’integrazione e le unioni interculturali (La sposa turca di Fatih Akin), le adozioni e la maternità (Segreti e bugie di Mike Leigh), la moda e la società (Il diavolo veste Prada di David Frankel), il disagio mentale (Respiro di Emanuele Crialese) e infine mette due donne e due generazioni a confronto: la regina Elisabetta e Diana Spencer (The Queen di Stephen Frears).

In questo libro si parla di passione, di amore per la vita e amore per l’amore stesso, attraverso i film presi in esame l’autrice sviscera l’animo femminile: al centro dell’attenzione della macchina da presa la realtà di donne diverse, ma tutte accomunate da forza, sensibilità e laboriosità. L’analisi parte da pellicole provenienti da tutto il mondo, che raccontano storie di donne forti e coraggiose, che si trovano ad affrontare difficoltà quotidiane più o meno vicine alle nostre, poi il campo d’indagine è esteso all’attualità, con dati e informazioni precise: Rita Picchi ci porta per mano in un viaggio nel reale attraverso le suggestioni del cinema, il segno del libro infatti è la capacità di stabilire una illuminante continuità tra cinema e realtà, muovendo l’analisi con grazia e precisione tra queste due dimensioni, mescolando emozioni legate alle protagoniste che attraversano anche la nostra anima.

Info:

http://www.kurumuny.it

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...