Mini eolico, grande progetto

Energie Rinnovate

Vivere nel deserto è una continua lotta contro le avversità della natura. Lo sanno bene i profughi sahraui che vivono nei campi algerini da 30 anni, che tuttavia sono riusciti a creare una rete di giardini nel deserto del Sahara, essenziali per la sopravvivenza alimentare. Ancora oggi, tuttavia, l’irrigazione avviene attraverso l’uso di pompe idrauliche alimentate a diesel, che oltre a essere piuttosto inquinanti sono anche poco adatti alle temperature registrate nella zona.

Così, l’associazione ambientalista Sustenta ha deciso di aiutare la popolazione sahraui con un progetto che è stato presentato venerdì scorso a Barcellona. In sostanza, si tratta di un sistema di pompaggio per l’irrigazione al 100% sostenibile per gli 8 ettari del frutteto Extremadura, nel campo profughi di Dakhla.

Sustenta si è impegnata a inviare un team di propri esperti, capeggiati da un ingegnere, che insegnerà ai giovani sahraui come progettare piccoli impianti eolici con materiali disponibili localmente.

“L’idea…

View original post 54 altre parole

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...