L’atto creatore del lavoro

Francesco Occhetta

L’art. 4 della Costituzione italiana sancisce che “La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto”.

lavoratore-silhouette--vettore_18-6116

Nella storia della Repubblica il principio lavorista ha fatto germogliare articoli importanti come ad esempio il diritto alla «retribuzione proporzionata alla quantità e qualità» del lavoro, sufficiente per un‘«esistenza libera e dignitosa»; garantisce i riposi settimanali e ferie annuali retribuite inderogabili (art. 36 Cost.), afferma i diritti e «lo stato di parità della donna lavoratrice» (art. 37 Cost.); promette i mezzi necessari anche per il cittadino inabile al lavoro e prevede la tutela per malattia, invalidità e disabilità (art. 38 Cost.); autorizza l‘organizzazione sindacale e il diritto di sciopero (art. 39 Cost.); riconosce la libertà dell‘iniziativa privata (art. 41 Cost.), che «non può svolgersi in contrasto con l‘utilità sociale».
In più, il principio lavorista, ha permesso di conquistare l‘allargamento del suffragio, migliorare lo…

View original post 404 altre parole

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...