Scandalo fisco Usa, Obama sotto assedio

Caffe America

Da Washington

Lo scandalo che a metà maggio ha travolto l’Internal Revenue Service-IRS (l’agenzia delle entrate americana) e che è risultato nella sospensione della direttrice Lois Lernere, continua a imperversare a Washington. Ma, con il passare delle settimane, il polverone sollevato inizialmente dai repubblicani alla Camera si sta in parte calmando — anche perché questa settimana i membri del Congresso si sono congedati dalla capitale per fare una breve pausa nei distretti di origine. E così le urla, le accuse e la grande indignazione hanno cominciato a lasciare spazio a qualche riflessione a freddo. Addirittura, si è alzata una voce o due in difesa di questa agenzia del governo federale generalmente malvista dai contribuenti.

22 maggio 2013, Washington. Lois Lerner, direttrice dell’Irs durante la sua testimonianza alla Camera dei Rappresentanti. (Karen Bleier/Afp/Getty Images)

DISCRIMINAZIONE ANTIREPUBBLICANA. Per riepilogare: un’indagine svolta dall’unità investigativa del dipartimento del Tesoro, i cui risultati sono…

View original post 946 altre parole

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...